Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

Domenica 9 Dicembre 2018 - Serie B - Non ci sono ancora commenti

La Cestistica Zanini Arredo Hotel abbatte la resistenza di OMA (55-65). 
La Cestistica Zanini Arredo Hotel affronta il lungo viaggio fino a Trieste per affrontare OMA, squadra che naviga nei bassifondi della classifica ma comunque temibile; le ragazze di coach Jogan, infatti, hanno perso 7 partite su 9 ma, se si escludono i match con Pordenone e Sarcedo, sempre con scarti ridottissimi. 
Lo staff tecnico rivano ricorda bene il match dello scorso anno, quando OMA affondò le biancoblu sotto una pioggia di triple scagliate da Darma Milic, Alice Policastro e Roberta Castelletto: vista l’assenza di capitan Fadanelli per il classico male di stagione si parte con il quintetto Piva, Piermattei, Villarruell, Bonvecchio, Bianconi nel tentativo di stabilire fin da subito le giuste distanze con le avversarie. Le triestine però non sono per nulla d’accordo e si va avanti sul filo della parità sino a 3 minuti dal termine quando le ragazze di coach Jogan allungano fino al 17-11 che chiude il quarto. 
La pausa breve carica di energie le padrone di casa mentre le giraffine si caricano di falli. OMA allunga fino al +10 sul 23-13 con le biancoblu che faticano a contenere l’irruenza delle avversarie. Si va al riposo lungo sul 35-27.
Negli spogliatoi il duo Matassoni-Civettini predica pazienza e chiede di aumentare la pressione difensiva ed al rientro sul parquet si vedono subito i risultati. Darma Milic, che aveva segnato 14 punti nel primo tempo, viene francobollata da capitan Reversi e sparisce dai tabellini, Piermattei, Villarruell e Bonvecchio iniziano a produrre con regolarità in attacco e le biancoblu piazzano un devastante 5-19 con i tabelloni della palestra Don Milani che, al suono della sirena, segnano 40-46. 
Gli ultimi 10 minuti vedono il disperato tentativo di ritorno delle padrone di casa ma le biancoblu dimostrano per l’ennesima volta di essere una squadra matura. Con 4 bombe (due di Piermattei, Piva e Villarruell) le giraffine chiudono il conto, allargando il margine fino al +10 che fissa il risultato sul 55-65.       
La Cestistica Zanini Arredo Hotel continua a correre e consolida il secondo posto in classifica. Nel frattempo la capolista Sarcedo subisce la prima sconfitta ad opera delle giovanissime cestiste di Pordenone e riducono a soli 2 punti il distacco dal vertice. 
Ora la Cestistica Zanini Arredo Hotel affronterà un’altra trasferta a Trieste: sul campo della neopromossa Futurosa le giraffine dovranno sudarsi un’altra vittoria se vorranno continuare a correre nelle zone alte della classifica. 

EMT Costruzioni OMA TS - Cestistica Zanini Arredo Hotel 55-65
Tabellini 
Cestistica Zanini Arredo:
Marchi 0 
Piermattei 19
Vicentini 0 
Piva 12
Bonvecchio 11
Reversi 3
Chemolli 1 
Bregu 0
Villarruell 15
Bianconi 4
Tiri da 2P 13/44 (29%)
Tiri da 3P 8/25 (32%) 
Tiri Liberi 15/25 (60%)

EMT OMA TS
Milic 14
Sodomaco 
Castelletto 11
Manin 3
Abrami 0
Gantar 9
Castellan 1
Sacchi 3
Tence 0
Manin 0
Policastro 14
Tiberio 0
Tiri da 2P 15/41 (37%)
Tiri da 3P 4/12 (33%) 
Tiri Liberi 14/22 (64%)

#p2p
#proud2play
#Forzarrrivaaaaa