Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

Domenica 18 Novembre 2018 - Serie B - 2 commenti

La Cestistica Zanini Arredo Hotel torna al Palagarda per affrontare le ragazzine scatenate di Pordenone. La società friulana collabora strettamente con Reyer Venezia e mette in campo le migliori promesse del vivaio orogranata: nel roster ospite spiccano i nomi di Alice Gregori (anno 2000), Laura Meldere (2001) e Francesca Leonardi (2002).
Coach Matassoni deve affrontare un dubbio amletico: tentare di contenere il miglior attacco del campionato, che ha messo a segno 444 punti in 6 partite, o sfruttare la vena offensiva delle biancoblu che di punti ne hanno segnati 421? La risposta del coach gardesano è chiarissima: si parte con il quintetto Piva, Bonvecchio, Piermattei, Villarruel, Fadanelli e si offre al folto pubblico del Palagarda uno spettacolo che durerà 40 minuti! Bonvecchio apre le danze con un jumper ed una tripla, Villarruell va a referto con la tripla del 8-7, Piermattei insiste con un altro canestro pesante subito seguita da Piva e capitan Fadanelli, poi segnano ancora Bonvecchio e Santuliana attaccando il ferro. Qualsiasi avversario sarebbe stato travolto da un incredibile 5/8 da 3 punti nel primo quarto ma Pordenone è squadra di talento e grande carattere: il periodo si chiude con le ospiti in vantaggio di 1 sul 22-23.
Dopo la pausa breve le squadre sembrano trovare un po’ di equilibrio, Bonvecchio cannoneggia in apertura per il 25-23 ma Gregori risponde con una tripla, Bregu segna da sotto e Chemolli si spezza la schiena in difesa sulle pari età ospiti. Il quarto finisce in parità e si va negli spogliatoi con il gap invariato: Pordenone continua a condurre sul 36-37.
Negli spogliatoi il duo Matassoni-Civettini predica concentrazione, chiede alla squadra di dare il proprio ritmo al match e le giraffine rispondono giocando un quarto spaziale; la difesa rivana diventa un campo minato per le avversarie, Piermattei apre le danze in attacco, Villarruell è una garanzia e va a referto come un metronomo, Alice Marchi segna una tripla costruita benissimo grazie ai cambi di lato rivani ma è Piva il miglior terminale offensivo biancoblu: il play rivano segna 14 dei 29 punti con cui la Cestistica spegne la luce a Pordenone e si va al terzo riposo con il massimo vantaggio sul 65-51.
Nell’ultimo quarto le padrone di casa si limitano a controllare il rientro di Pordenone, che ha il grande merito di aver continuato a fare il proprio gioco per tutto il match, con Marchi che va al ferro e Reversi che segna una bella tripla: il punteggio finale premia la Cestistica 85-73. 
La Cestistica Zanini Arredo Hotel aggancia Pordenone a 10 punti in classifica e -grazie alla contemporanea sconfitta di Junior San Marco che la Cestistica Zanini Arredo Hotel affronterà la prossima settimana in trasferta- si è formato un terzetto al secondo posto dietro la capolista Sarcedo che, ancora imbattuta, ha sudato le classiche sette camice per battere di 1 solo punto l’arcigna PFMestrina. 
Sabato 24 Novembre, sul campo di Junior SanMarco, la Cestistica dovrà mettere sul parquet ogni energia contro una delle migliori difese del campionato per continuare a correre nelle zone alte della classifica.

Cestistica Zanini Arredo Hotel – G&G Pordenone 85-73
Tabellini 
Cestistica Zanini Arredo:
Santuliana 2
Marchi 7
Piermattei 14
Vicentini
Piva 15
Bonvecchio 16
Reversi 5
Chemolli 0
Fadanelli I. 8
Bregu 2
Villarruell 16
Bianconi
Tiri da 2P 18/50 (36%)
Tiri da 3P 12/23 (52%) Piva e Bonvecchio 3 Villarruell 2 Marchi, Piermattei, Reversi e Fadanelli 1
Tiri Liberi 13/18 (72%)

G&G Pordenone
Cella 0
Grattini 9
Leonardi 14
Gregori 18
Boufrou
Recanati 7
Camporeale 2
Stangherlin
Zennaro 8
Meldere 15
Tiri da 2P 26/49 (53%)
Tiri da 3P 4/17 (23%) Gregori 3, Leonardi 1
Tiri Liberi 9/12 (75%)

#P2P
#Forzarrrivaaaaa