Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

Martedì 1 Ottobre 2019 - Serie B - Non ci sono ancora commenti

Nuova stagione, nuovo roster, ma stesso grande carattere per la prima sofferta vittoria alla prima di campionato per le nostre ragazze, che all’esordio al Palagarda hanno battuto per un solo punto 75-74 la neopromossa Polisportiva Casarsa dopo una partita piena di emozioni.
Il primo canestro stagionale non poteva che essere di Elena Chemolli come segno di continuità del precedente direttivo, buon sangue non mente. 
Dopo di che il nuovo arrivo Takrou, sembra mettere subito le cose in chiaro su chi deve comandare il gioco, fine con 21 punti, con il grande sostegno di capitan Bonvecchio. Chiudendo il primo quarto 22-14. Purtroppo la panchina corta, causate dai molti infortuni ed i falli in campo, fanno si Casarsa che riesca a rientrare e chiudere in parità a fine primo tempo. 

Al rientro dagli spogliatoi Casarsa riprende da come aveva finito il primo tempo, giocando veloce ed una ottima percentuale da 3 punti, arrivando a 7’ dal termine raggiungono il vantaggio di 8 punti. 
Da qui in poi coach Ferraglia dà la scossa e Ceccardi si fa sentire sotto canestro raccogliendo rimbalzi importanti in difesa e con due stoppate chiude le porte, D’Avanzo e Bonvecchio accelerano il ritmo tagliando la difesa centralmente con entrate pungenti, il tutto con le mani dolci di Takrou a completare.  
L’ultimo minuto racchiude tutta l’anima della Cestistica: tiro libero e grande penetrazione dall’esterno della giovane Prezzi (17 anni) che con freddezza porta avanti la nostra squadra, contrattacco Casarsa canestro, D’Avanzo entrata sottomano +1, Palla Casarsa grande difesa, ribaltamento tiro sbagliato e rimbalzo in attacco di Bonvecchio a 5” dalla fine e palla congelata in mano. Vittoria!! 

«Sono molto soddisfatto per la vittoria – il commento del coach rivano – soprattutto se si considera la situazione con cui ci siamo presentati, con una panchina composta da giocatrici infortunate e due esordienti. Un plauso a tutte e in particolare a D’Avanzo»

E adesso tutti a Venezia contro Mestrina.